FAQ

D

Quali dati tecnici devo comunicare per richiedere una quotazione di una linea completa?

I dati necessari sono:

  • Prodotto e sue caratteristiche
  • Tipo e formati di contenitori (con disegni, se disponibili)
  • Tipo e formati di capsule (con disegni, se disponibili)
  • Velocità di produzione
  • Ciclo di pastorizzazione richiesto
  • Dimensioni palette
  • Tipo di etichette
  • Tipo di confezione finale (cartone, fardello ecc.)
  • Spazio disponibile nello stabilimento (eventualmente layout)
  • Eventuali richieste particolari

D

Come si definisce il tipo di riempitrice più idonea per trattare il mio prodotto?

Per definire il tipo di riempitrice più idonea bisogna considerare:


  • Le caratteristiche del prodotto (densità, consistenza, presenza di pezzi, fluidità ecc.)
  • Il tipo di contenitore
  • La velocità di produzione
  • Eventuali esigenze di spazio disponibile

L’ufficio tecnico UG prende in esame tutti questi dati e definisce il modello di riempitrice più adatta

D

Cos’è il lavaggio WIP?

Il sistema di lavaggio WIP (Washing In Place) effettua la pulizia e la disinfezione automatica delle parti interne della riempitrice mediante pompaggio di idonee soluzioni detergenti e disinfettanti.

D

E’ possibile riempire prodotti schiumogeni?

Si, è possibile con riempimento dal fondo

D

Quali materiali sono utilizzati per le parti a contatto col prodotto nelle riempitrici UG?

Le parti a contatto col prodotto sono realizzate in acciaio inox Aisi 316 o altro materiale speciale idoneo all’industria alimentare.

D

E’ possibile memorizzare parametri e ricette per una rapida regolazione e cambio formato/prodotto?

Si, è possibile. La riempitrice è gestita da PLC e Touch-screen: dopo aver impostato le ricette, l’operatore deve solo richiamare il programma relativo per riempire quel formato.

D

Quali sono le velocità minime e massime che possono raggiungere le capsulatrici UG?

La gamma si compone di tre modelli con velocità da 3000 a 48000 cph (con capsule Ø 38mm RTO).

D

Quali tipi di capsule possono trattare?

Le capsulatrici UG sono idonee alla tappatura di vasi e/o bottiglie con capsule metalliche tipo Regular , Medium , Deep Twist-off, Pry-Twist, Pry-Off

D

E’ possibile abbinare le capsulatrici UG ad alimentatori esistenti di altri marchi?

Si, è possibile

D

Quando è nata Unimac-Gherri?

UNIMAC-GHERRI è nata nel 2008 dalla fusione di due importanti Aziende, attive già da molti anni nel settore packaging: UNIMAC, costruttore di palettizzatori e depalettizzatori automatici e semiautomatici, e GHERRI GINO, fabbricante di riempitrici, capsulatrici, soffiatrici e macchine di sanificazione contenitori. Dal 1° gennaio 2010 tutte le attività produttive, gli uffici e la direzione generale sono stati centralizzati nella sede di Montecchio Emilia, recentemente ristrutturata e in fase di ampliamento. La fusione delle due Aziende rientrava in una precisa strategia: estendere la gamma produttiva, offrire linee di confezionamento complete e allo stesso tempo consolidare la presenza di UNIMAC-GHERRI nel mondo sfruttando sinergicamente i canali distributivi di entrambe. UNIMAC e GHERRI hanno una cultura molto simile, condividono gli stessi principi e producono macchine in linea con le esigenze tecnologiche più avanzate. Con la loro unione i clienti possono avere un unico referente per la progettazione e realizzazione di soluzioni complete chiavi in mano, personalizzate secondo le esigenze più specifiche.

D

Qual è il core business di UNIMAC-GHERRI?

Il core business di UNIMAC-GHERRI è costituito dalle linee complete per il confezionamento di prodotti come ketchup, passata e derivati di pomodoro, salse con o senza pezzi, sottaceti, maionese, marmellate, succhi di frutta, miele, verdure con liquido di governo (olio, aceto, salamoia). Il riempimento di prodotti alimentari in contenitori in PET e banda stagnata è un altro importante settore di attività.